Angela 27 anni - affetta da Artrite Psioriasica

Mi chiamo Angela ho 27 anni e da 4 anni sono affetta da Artrite Psioriasica..

una malattia reumatica infiammatoria cronica associata alla psoriasi che provoca un'infiammazione cronica alle articolazioni. I miei disturbi legati alla patologia sono sempre stati sia dermatologici sia reumatici, poiché l'Artrite psioriasica provoca delle lesioni cutanee localizzate che causano fastidiosi pruriti. Dal punto di vista reumatico invece, da quando mi è comparsa la malattia, ho sempre sofferto di dolori soprattutto alle articolazioni : sacroiliaca, tibio-tarsica etc.. Inoltre ho sofferto di una "stanchezza cronica" cioè di quel disturbo fisico che non ti permette di vivere una vita spensierata, in quanto a volte ti senti talmente stanca che non riesci a stare in piedi per lunghi periodi e non riesci a camminare per lunghi tragitti.

Premesso ciò, i reumatologi che mi hanno diagnosticato la malattia, in un primo momento hanno deciso di curarmi facendomi assumere dei semplici antinfiammatori, ma vedendo che non avevo alcun risultato soddisfacente, hanno deciso di farmi assumere la ciclosporina, un principio attivo con effetto immunosoppressivo, utilizzato per modulare la risposta immunitaria dell'organismo. Durante questo ciclo di terapia, che è durato circa 6 mesi, seppure con qualche effetto indesiderato, i miei problemi sembravano totalmente scomparsi, ma una volta completato il ciclo essi sono ritornati. A questo punto i medici hanno sostituito la ciclosporina con il celebrex al bisogno, poiché ritenevano che i miei problemi non erano più così gravi come all'inizio della malattia, ma erano molto migliorati. Anche se io continuavo ad avere molti dolori diffusi, continuavo ad assumere il celebrex fino a gennaio 2012, dopodiché ho deciso, anche se inizialmente incredula, di iniziare una terapia senza utilizzo di medicinali ossia l'EBS terapia.

Questo tipo di terapia mi è stata praticata tramite un ciclo di 20 sedute nello Studio di Terapia Manuale e Fisica del dott. Carmine Pezzuti. La terapia tramite impulsi elettrici induce l'organismo a riorganizzarsi aiutandolo a riacquistare una corretta capacità di risposta. Infatti l'EBS non tende ad eliminare subito i sintomi ma favorisce il recupero ottimale dei meccanismi che sono all'origine dei sintomi. Dunque posso dire che già dalla prima seduta mi sono subito sentita meglio sia dal punto di vista fisico sia psicologico. Mi sentivo più invogliata a svolgere qualsiasi attività, poiché quella stanchezza cronica, era quasi inesistente rispetto a prima. Mentre dalla decima seduta in poi mi sono sentita davvero rinata, i dolori sono quasi scomparsi del tutto e le lesioni cutanee si sono disinfiammate almeno del 80%.

Quindi secondo me da questa terapia ho tratto molti più benefici di quanto non ne avessi avuto con le terapie convenzionali, quali i medicinali. Attualmente la qualità della mia vita è davvero migliorata e mi sento molto più felice, prima invece ero solo una persona sofferente e triste che non sapeva se i propri disturbi si sarebbero mai alleviati permettendomi di svolgere una vita più normale.

Questo articolo è stato letto: 2301 volte