Diana 27 anni - ha sofferto di tachicardia

Mi chiamo Diana ho 27 anni e per qualche anno ho sofferto di tachicardia,

cioè l’aumento della frequenza del ritmo cardiaco al di sopra del valore limite considerato normale per un cuore a riposo. In me,come in molti che soffrono di questo problema,provocava anche un abbassamento della pressione sanguigna.

Premesso ciò, i medici in questi anni mi hanno sottoposto ad una serie di esami tra cui elettrocardiogramma,ecocardio ed ovviamente degli esami del sangue più specifici per il sistema endocrino,in quanto i cardiologi pensavano fosse un problema di ipertiroidismo. Comunque tutti questi esami sono risultati negativi e quindi io per i medici stavo bene, per cui mi hanno spiegato che non dovevo preoccuparmi assolutamente, siccome era solo ansia, però io non ho mai creduto che i miei problemi fossero dovuti all’ansia, poiché non mi sono mai sentita ne stressata ne insofferente, ma ormai per me non era importante capire da cosa fosse provocato il mio disturbo, ma come curarlo, in modo da poter vivere una vita normale visto che a volte sono stata talmente male da non riuscire neanche a parlare.

Così ho deciso di iniziare l’EBS terapia che induce l’organismo a riorganizzarsi positivamente aiutandolo ad acquistare le naturale e corretta capacità di risposta. L’ EBS terapia non è indirizzata ad eliminare immediatamente i sintomi, ma la sua funzione è quella di favorire il recupero ottimale dei meccanismi nervosi che sono all’origine dei sintomi.

Questo tipo di terapia mi è stata praticata nello studio di terapia manuale e fisica del Dott. Carmine Pezzuti e dopo solo tre sedute i disturbi non si solo alleviati, ma sono totalmente scomparsi. Il cuore è ritornato a ritmo normale e la pressione sanguigna a 120/80 mmHg.

In pratica con questa terapia i miei problemi si sono risolti completamente e senza il bisogno dell’utilizzo di medicinali.

Questo articolo è stato letto: 1765 volte